Lay Out Stanza di Floating

In questo post forniamo delle indicazioni circa le dimensioni di una stanza di floating. 

Oltre alla vasca di floating si deve tener presente che per le sue caratteristiche si deve lasciare almeno 50 cm di spazio tutto intorno alla vasca per permettere le operazioni di pulizia dell'interno e dell'esterno ed eventuale manutenzione.

Il locale tecnico che contiene lo skid dell'idraulica e l'eventuale stoccaggio a seconda che si installi i modelli Theta 1 o 2 ed è da realizzarsi nelle seguenti dimensioni interne minime:

Sistema Theta 1 con Stoccaggio:      dim 240 x 120 x 200 L x P x A

Sistema Theta 2 senza Stoccaggio:  dim 150 x 120 x 200  L x P x A

Tipicamente una stanza di floating può essere realizzata partendo da una pianta di 14 mq minimi.

Il locale tecnico può essere realizzato o su un lato oppure sul fonodo della stanza stessa.

Tipicamente la compartimentzaione viene realizzata con carton gesso insonorizzato spessore setto 12 cm minimo.

Alleghiamo qui alcune schematiche sperando che vi siano utili nel dimensionare la vostra stanza di Floating. Nelle schematiche il locale tecnico è realizzato ponendolo sul lato sinistro ma può essere posizionato dietro la vasca o sul lato destro senza alcun problema.

Cliccate sulle miniature per visualizzare il disegno.

Sistema Programmazione durata e Audio, Cromoterapia e Video

Il Sistema di Gestione delle sessioni di Floating anche conosciuto come HMI human Machine Interface è il sistema di gestione che permette la personalizzazione e la gestione delle sessioni di Floating.

A seconda delle funzioni acquistate il sistema può gestire la programmazione e la costruzione delle sequenze RGB (Red, Green, Blue, insomma le luci colorate), Audio e Video. Il sistema è particolarmente utile per costruire sequenze RGB che debbano seguire protocolli di trattamento personalizzati tipici del mental training della terapia ipnotica e della cromoterapia.

Esistono due interfacce: una Semplificata per la gestione delle sessioni di Floating, ed un'altra Avanzata che permette anche di variare i set points dei parametri di impostazione e di fiunzionamento del sistema di gestione dell'idrauilica, della sterilizzazion e del riemnpimento vasche.

Interfaccia Semplificata

Interfaccia Semplificata

Semplicemente clicando sul tasto Float & Co si passa da una schermata dell'interfaccia all'altra.

Interfaccia Avanzata

Interfaccia Avanzata

Le schermate sono visualizzatili anche da remoto, permetterndo la diagnostica remota e facilitando l'assistenza tecnica a tutto vantaggio dell'utilizzatore che può contare su un'assistenza tecnica 24/7. 

 

Gestione e Controlli Giornalieri

La gestione dell'operatività del Floating Pod e annessi sistemi di santificazione della soluzione salina è molto semplice, e si basa su un'adeguata programmazione degli appuntamenti e della pulizia del POD.

La Programmazione degli appuntamenti deve essere effettuata semplicemente assicurando che vi sia un sufficiente tempo di avvicendamento fra i clienti. Questo dipende sia dalla durata della sessione di Floating prenotata sia da tempi tecnici di funzionamento delle apparecchiature, sia da tempi di pulizia del POD e della stanza in cui esso è ospitato. Solitamente per 60 min minuti di Floating si deve considerare 30 min fra riempimento e svuotamento (Theta 1) + trattamento della soluzione salina, questo tempo più essere ridotto di circa 20 min se si sceglie un POD senza svuotamento (Theta 2) 

La Pulizia del POD avviene utilizzando semplice acqua ossigenata spray al 3-4% avendo cura di spruzzarla su tutte le superfici che vengono in contatto con l'utente e che non sono state bagnate dalla soluzione salina come i bordi vasca, maniglie, pulsanti, superfici varie.

I Controlli Giornalieri servono a garantire il masismo grado di efficienza ed affidabilità del sistema floating sia dal punto di vista del mantenimento dell'igiene sia da quello estetico e dell'esperienza in se stessa.

Si deve tener presente che l'igiene viene mantenuta grazie all'azione ossidante del sistema di sterilizzazione. Non è sufficiente una mera azione Ultravioletta che di per se può solo contribuire all'abbattimento della carica batterica e virale, ma serve assolutamente una sorgente ossidante che possa degradare le sostanze organiche presenti in soluzione e una parte filtrante che ne trattenga i residui ossidati insieme ad altri residui solidi come capelli, peli, epitelio. Senza Ossidazione la soluzione salina tende a degradare lentamente diventando sempre più opalescente ed in casi estremi emana anche cattivo odore. E' questa ragione per la quale molti centri floating dotati di equipaggiamenti economici ma poco performanti sono costretti loro malgrado a dover sostituire la soluzione due volte l'anno. Ogni sostituzione comporta il dover smaltire la soluzione contenuta nelle vasche, la spesa del sale di Epsom ed il tempo per produrne di nuova. Più o meno 1.200-1500 euro ogni volta!!!

Solitamente anche se i nostri sistemi sono equipaggiati con sistemi che mantengono la carica ossidante entro valori ben precisi, è buona norma controllare girnalmente i seguenti parameti:

Temperatura son l'obiettivo di allineare la lettura delle termocoppie con l'effettiva temperatura della vasca: valori ideali 34,5-35,5 °C

ORP (Potenziale di ossidoriduzione) Valori TIpici variano a seconda del luogo dove viene misurato, ma indicativamente mai al disotto di 290 mV.

Densità della soluzione Salina che per garantire il galleggiamento dell'utente non deve scendere mai al disotto di 1,275 Kg/litro (pena la riduzione di spinta idrostatica) e mai al disopra di 1,305 Kg/litro (pena il precipitare di cristalli di sale che potrebbero danneggiare sedi valvole e pompa.

Livello della soluzione all'interno del POD in modo che ci siano almeno 26 cm di profondità di soluzione all'interno dello stesso. Sono presenti dei riferimenti all'interno della vasca e sullo stoccaggio termostato della soluzione salina che permettono un'agevole lettura.

E' buona norma anche controllare l'operatività dei pulsanti di partenza sessione  e quello di chiamata operatore in caso di bisogno sa parte dell'utente.

I valori dei parametri rilevati vanno poi registrati su un book in modo da evidenziare eventuali trend e ipotizzare eventuali ragioni di malfunzionamento prima che questi si verifichino.

 

Manutenzione e Diagnostica Remota

Parliamo di Remote Monitoring & Diagnostic, ovvero monitoraggio e diagnostica a distanza del sistema di galleggiamento.

Questa funzionalità presente su tutti i Prodotti Float & Co abilita la il controllo a distanza le attrezzature.

La funzionalità per essere attiva richiede ovviamente che le vasche siano collegate tramite DSL o altro alla rete Internet e che l'antivirus permetta l'accesso tramite TeamViewer.

Il sistema per qualche motivo che vi sfugge non funziona?
C'è una segnalazione o allarme che non vi spiegate?
Avete un attacco di panico perché vi siete dimenticati come attivare qualcosa ed avete un ingresso fra pochi minuti? 
Dovete fare manutenzione e vi serve un chiarimento?

Basta che ci contattiate e che ci comunichiate il codice e la password che vedrete sull'applicazione TeamViewer per permetterci di connetterci col vostro sistema Theta, avviare la diagnostica e consigliarti su cosa fare o non fare per rimettere a posto le cose.

A qualcuno potrà anche sembrare un servizio scontato, banale forse  inutile ma... pensate a cosa costa un tecnico che deve partire per venire a sistemare un problema banale che potevate sistemare da soli e che se non è coperto da garanzia e vi viene inesorabilmente fatturato; oppure pensate a cosa andreste incontro se per qualche motivo il sistema si arrestasse e non riusciste a farlo ripartire ed il tecnico non fosse disponibile. Al disotto dei 26 °C la soluzione comincia a cristallizzare e i cristalli di sale si depositeranno su rotore e tenuta pompa, sfera e tenute valvole ecc. ecc. bloccandole, 

Potete acquistare anche un pacchetto di assistenza tecnica 24/7 per essere sicuri di ottenere supporto tecnico in qualsiasi momento.

 

Risorse Collegate:

ALCUNI CONSIGLI SE VOLETE APPRODARE NEL MONDO DEL GALLEGGIAMENTO SENZA AFFONDARE

IL SISTEMA DI SANIFICAZIONE DELLA SOLUZIONE SALINA: QUALE SCEGLIERE E PERCHÉ

GESTIONE E CONTROLLI GIORNALIERI

SISTEMA PROGRAMMAZIONE DURATA E AUDIO, CROMOTERAPIA E VIDEO

LA SCELTA DEL POD: CON O SENZA SVUOTAMENTO?