Dai un'occhiata a Floating Flo su Yelp

insonnia

Floating Clinico: gli studi ed i risultati

Floating Clinico: gli studi ed i risultati

I documenti pubblicati sono relativi all’aspetti clinici della terapia del Floating (galleggiamento, REST, Deprivazione Sensoriale) sono qui raccolti con lo scopo di fornire un supporto scientifico a ricercatori e medici in tutte le discipline ad essa applicabili.

La storia del Floating-REST (terapia di stimolazione ambientale ridotta) risale agli anni '50 quando Drs. Jay Shurley e John Lilly del National Institute of Mental Health si interessarono a capire come il cervello umano avrebbe risposto a un ambiente privo di input sensoriali esterni.

L'ambiente proprio in cui si viene a realizzare l’esperienza del floating (galleggiamento, deprivazione sensoriale ecc.)  minimizza sistematicamente l'input sensoriale esterno al sistema nervoso, inclusi i segnali provenienti dai canali visivi, uditivi, olfattivi, gustativi, termici, tattili, vestibolari, gravitazionali e propriocettivi. Fin dalla sua scoperta e a molti studi al riguardo sono state fatte numerose pubblicazioni scientifiche che esplorano i potenziali benefici terapeutici del Floating.

Vuoi Fare un sogno Lucido? Prima parte

Vuoi Fare un sogno Lucido? Prima parte

Il “Sogno lucido è un sogno consapevole”… cioè un sogno in cui il sognatore si accorge di stare sognando e pilota il sogno a suo piacimento. Significa che ci si proietta in un mondo fantastico generato dalla nostra mente in cui si può essere e fare tutto quello che si vuole come in una virtualità aumentata generata dal più potente computer che esista (per ora): la “nostra mente”… e lo si fa senza ovviamente temere le eventuali conseguenze che deriverebbero al farlo nel mondo reale, consapevoli che si sta riposando nel nostro letto, nel floating pod o in qualche altro luogo.


Leonardo da Vinci, il sonno Polifasico e il Floating per avere 22 ore al giorno di attività

Leonardo da Vinci, il sonno Polifasico e il Floating per avere 22 ore al giorno di attività

Tranquilli non vi racconterò che Leonardo faceva Floating, anche se sono convinto prima o poi ci sarebbe arrivato… in questo Post parleremo di Sonno, di come organizzarlo al meglio per renderlo efficace nel ristorarci profondamente e di come il Floating riesca ad esser un metodo molto efficace per eseguire questa riprogrammazione. Attenzione, una riprogrammazione che è molto indicata a chi soffre di problematiche relative al sonno, anche gravi come l’insonnia, non solo per aumentare l’efficienza di “ristorazione” (passatemi il termine) e di avere anche diverse ore in più a disposizione per le nostre attività.