Dai un'occhiata a Floating Flo su Yelp

Usare il Floating per la mente: come entrare in Trance

Ci siamo occupati in svariati post sia dei benefici fisici che dei benefici mentali dell’utilizzo ricorrente del Floating, ma a proposito di quelli mentali, poco abbiamo detto su come ottenerli.

Dal punto di vista mentale il Floating rappresenta un Portale che deve essere attraversato. Come attraversarlo può essere scoperto in questo post nel quale si riportano due tecniche di Autoipnosi che costituiscono due validi percorsi per entrare in trance velocemente ed in modo efficace quando si è all’interno delle vasche di Floating.

L’entrata nello Stato di Trance cioè quello stato in cui il nostro cervello lavora al confine fra onde Alpha e Theta ovvero a 8 Hz, è come la serratura del portale, la tecnica del Countdown e quella della Scala Mobile possono essere considerate le chiavi... Buona lettura e sperimentazione.

Credits to: Anto (vitasuprema.net)

L'autoipnosi, consiste nell'ipnotizzare se stessi, portando il cervello ad un livello in cui le "barriere" della mente razionale, o mente conscia, sono meno resistenti ed è quindi più semplice influenzare la mente inconscia con suggestioni appropriate (affermazioni + visualizzazioni): auto-impartendosi suggestioni ad hoc, si agisce sul proprio Inconscio in maniera diretta ed efficace.

Quando ci si avvicina all’Autoipnosi lo si fa, nella maggior parte dei casi, per un motivo ben preciso. Alcuni ad esempio vogliono sviluppare una maggiore autostima, altri vogliono smettere di fumare, altri ancora vogliono dimagrire. C’è, insomma, almeno un obiettivo ben definito che ci spinge ad approfondire l’argomento.

Ne consegue che il primo requisito utile sia quello di avere un obiettivo da raggiungere. Se non dovesse essere il tuo caso, ovvero se il tuo obiettivo non fosse tra quelli sopraelencati o simili, o non corrispondesse ad un problema da voler risolvere, non preoccuparti. Ti resta sempre l’obiettivo di riserva: familiarizzare con lo stato di trance! Qualunque sia lo scopo della tua seduta, è opportuno che tu la definisca preventivamente. Fissa, dunque, il tuo obiettivo.

Una volta definito l’obiettivo, si passerà a mettere in pratica la tecnica scelta per indurre la trance. Quella che segue è la tecnica che utilizzo abitualmente per le mie sedute di Autoipnosi. Spero sia utile a te quanto lo è stata (e lo è tuttora) per me.

Count down floating flo.jpg

Autoipnosi: Come entrare in Trance – Tecnica Base o del Countdown-

  1. Siediti su una poltrona comoda, poggia le mani sui braccioli e tieni la schiena poggiata allo schienale (possibilmente non reclinato), in modo da ridurre il rischio di addormentarsi durante la seduta; Nel caso tu sia all’interno del pod di Floating devi soltanto rilassarti e lasciarti andare al sostegno della soluzione salina.

  2. Osserva un punto qualunque di fronte a te. Va bene qualunque cosa anche se sarebbe preferibile un soggetto neutro (ad esempio una macchia sul muro) che non ti ispiri alcun pensiero in particolare;

  3. Concentrati totalmente sull’oggetto che osservi ed effettua almeno 3 lunghe e profonde inspirazioni. Inspira col naso, espira come preferisci.

  4. Continua l’osservazione ancora per qualche secondo, dopodiché chiudi gli occhi e lasciati andare completamente, calmando la mente e rilassando il corpo.

  5. Concentrati su quest’ultimo, partendo dai piedi, e comincia a salire, portando progressivamente la tua attenzione ad ogni sua parte e lasciando andare le eventuali tensioni che ti si dovessero presentare.

  6. Una volta eliminate tutte le tensioni ripeti, per almeno 3 volte, autosuggestioni del tipo “…sono sempre più rilassato” e “…vado sempre più nel profondo“. Fallo durante le fasi espiratorie.

  7. A questo punto, comincia a contare alla rovescia partendo da 50… in questo modo: 50 (inspirazione, espirazione), 49 (inspirazione, espirazione), 48 (inspirazione, espirazione)…e via dicendo. Crea in te la sensazione di “scendere” sempre più in profondità ed accentuala sempre di più, soprattutto quando arrivi al conteggio che va da 10 a 0.

    Nota: funziona bene anche se partite da 30.

  8. Dopo aver pronunciato lo zero, suggestionati ancora attraverso frasi del tipo “…ora sono completamente rilassato“.

  9. Ora sei pronto per impiegare le Affermazioni e le Visualizzazioni che hai preparato preventivamente, concernenti l’obiettivo che ti sei prefissato prima della seduta. Se ti sei posto (come ti dicevo all’inizio) lo scopo di familiarizzare con lo stato di trance, goditi semplicemente le sensazioni che emergono dal tuo profondo e cerca di restare consapevole più tempo possibile. Quando sei “lì sotto”, ai confini tra lo Stato Alfa e lo Stato Theta, è facile addormentarsi…

  10. Quando ti senti sufficientemente appagato (o hai finito il tuo lavoro basato su affermazioni e visualizzazioni) devi solo decidere cosa fare. Hai due possibilità: 1) Ti “arrendi” allo Stato Theta che incombe e ti lasci andare in un sonnellino rigenerante; 2) Ti risvegli attraverso la procedura che segue (un po’ come il sub che effettua la decompressione per ritornare in superficie).

Autoipnosi – Come Risvegliarsi Dallo Stato Di Trance

  • Comincia a contare lentamente da 1 a 10. Crea in te l’intenzione di tornare completamente cosciente.

  • Ogni volta che pronunci un numero, suggestionati in modo da percepire di riemergere dalla profondità del tuo Essere. Usa frasi del tipo “…sto tornando in superficie“, “…sono sempre più sveglio“, “…tra qualche secondo aprirò gli occhi“, “…sto per svegliarmi completamente“.

  • Adotta anche suggestioni del tipo “…tra qualche secondo aprirò gli occhi e mi sentirò calmo, sereno e rigenerato nel corpo, nella mente e nello spirito“.

  • Continua a contare e, dopo aver pronunciato il numero 10, apri gli occhi, stiracchiati e ripetiti per l’ultima volta che sei completamente sveglio.

Bentornato nello Stato Beta!

Scala Mobile Ipnosi Floating Flo

Tecnica di Autoipnosi: – Come entrare in Trance – "La Scala Mobile"

  1. Siediti comodamente su una poltrona e tieni la schiena eretta ma rilassata. Questo serve a ridurre le probabilità che ti possa addormentare mentre pratichi la tecnica. Anche qui nel caso tu sia all’interno della vasca di Floating devi soltanto rilassarti e lasciarti andare al sostegno della soluzione salina.

  2. Chiudi gli occhi e inspira profondamente 3 voltetrattieni il fiato per pochi istanti e poi espira. Nella fase di ritenzione del fiato focalizzati su tutte le tensioni fisiche che riesci ad individuareNell'espirazione, lasciale andare completamente. Il primo respiro dedicalo alle gambe. Il secondo a tronco e braccia. Il terzo al viso.

  3. Continua a respirare in modo naturale, senza condizionare l'atto respiratorio e ripetiti mentalmente suggestioni tipo "Sono sempre più rilassato", "Mi rilasso sempre di più", "Ad ogni espirazione mi lascio andare completamente" ecc.. Continua fino a che non ti senti sufficientemente rilassato fisicamente.

  4. Ora immagina di trovarti di fronte ad una scala mobile che scende verso il basso, nell'oscurità.

  5. Visualizza la scena in prima persona, come se la stessi vivendo realmente. Guarda attraverso i tuoi occhi quest'enorme scala mobile che si perde nell'oscurità verso cui è diretta.

  6. Imbocca la scala e lasciati trasportare verso i livelli più profondi della tua mente.

  7. Mentre scendi, ripetiti mentalmente suggestioni tipo "Vado sempre più profondo". Continua a farlo finché lo ritieni necessario.

  8. Quando ti senti sufficientemente concentrato e "in profondità", suggestionati con frasi tipo "Sono sempre consapevole". Com'è facile intuire, la cosa risulta utile per fare in modo di non addormentarsi 

  9. Continua a scendere ripetendoti "Sempre più profondo" e "Sempre consapevole".

  10. Quando lo ritieni opportuno, comincia a contare da 10 a 0 per approfondire ulteriormente e definitivamente lo stato di trance autoipnotica che hai raggiunto.

  11. Dopo ogni numero, continua ad alternare le suggestioni del punto 9, così: "10.. Sempre più profondo.. 9.. Sempre consapevole.. 8.. Sempre più profondo.." e via dicendo.

  12. Durante il conto alla rovescia, guarda sempre in basso. Ora la scala mobile non è più "infinita". Riesci a vederne la fine.. 7 (suggestione), 6 (suggestione)… 3 (suggestione)… 2 (suggestione)… 1 (suggestione)… 0. Ora, dopo aver fatto un passo in avanti per scendere dalla scala, ti ritrovi di fronte ad una porta chiusa che si apre verso il tuo Universo Interiore!

Adesso sei di fronte ad una scelta. Puoi aprire la porta e decidere se lasciarti pervadere dai messaggi che riceverai dal tuo inconscio in modo intuitivo, oppure adoperare ulteriori suggestioni e visualizzazioni preparate precedentemente grazie all'Autoipnosi Manager.


Come "Risalire" dalla Trance

  • Per la risalita, sarà sufficiente fare il percorso inverso passando per la porta aperta in precedenza, richiudendola, e risalendo per la scala mobile che, questa volta, viaggerà nel senso opposto.

  • Durante la risalita, ti consiglio di contare da 1 a 10 e di fare in modo che l'oscurità si diradi pian piano, fino a diventare una luce quasi accecante.

  • Mentre conti, usa suggestioni tipo "Sto per svegliarmi completamente", "Sono sempre più sveglio". Quando sei in dirittura d'arrivo, adotta frasi tipo "Sto per aprire gli occhi". Aprili 

  • Per finire, stiracchia le braccia e le gambe, sciogli un po' il collo e goditi lo stato di benessere nel quale ti trovi!