Dai un'occhiata a Floating Flo su Yelp

Manuale del Corso "Floating Master"

Manuale Prima Pagina Floating Master .001.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.016.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.020.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.040.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.044.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.058.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.061.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.072.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.079.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.101.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.104.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.107.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.117.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.121.jpg
Manuale Prima Pagina Floating Master .001.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.016.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.020.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.040.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.044.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.058.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.061.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.072.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.079.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.101.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.104.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.107.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.117.jpg
Floating Master 2019 Rev 1.121.jpg

Manuale del Corso "Floating Master"

489.00

Manuale del corso Floating Master:

  • Conosci il Floating (corso base): origini, teoria, benefici, applicazioni.

  • La scelta dell'attrezzatura di Floating: Pod, Tank, Room

  • Soluzione Salina, Sterilizzazione e Descrizione e prestazioni sistemi trattamento e sterilizzazione soluzione salina

  • Scelta location

  • Linee guida per il lay-out ideale: percorso floating VS zona floating

  • Scelta dei materiali più opportuni per realizzare la stanza di floating

  • Insonorizzazione acustica: come realizzarla e cosa scegliere

  • Impianti (Climatizzazione, Elettrico, Idraulico, IT): prescrizioni minime

  • Regolamentazione applicabile e interpelli SUAP e Uff. Igiene

  • Controlli periodici dell’attrezzatura e della soluzione salina

  • Marketing TAM, SAM, SOM e Fabbisogno Nr Vasche, Pricing structure, Promozioni

  • Accounting, Conto Economico, Punto Pareggio

  • Proprietario o Franchising cosa conviene di più e perché

Il manuale è protetto verso la duplicazione, la stampa e la riproduzione di ogni sua parte.

Add To Cart

Una volta selezionato il prodotto e compilato il form, il prodotto verrà messo nel carrello "CART" che si posizionerà o in alto a destra o in basso a destra dello schermo a seconda che utilizziate un desktop e un tablet o uno smartphone.

Per fare il pagamento cliccare su "CART" e successivamente sul pulsante "CHECKOUT"

Salve,

Il mio nome è Paolo Petracchi, sono un ingegnere e l’amministratore di Float & Co Srl nonché l’ideatore delle attrezzature di Floating Theta 1 e Theta 2 di Float & Co Srl ed il proprietario del Franchising di Floating SPA Floating Flo.

Riceve questa e-mail perché ci ha richiesto informazioni circa i nostri prodotti. La prego di voler avere la pazienza di leggerla tutta fino in fondo e sicuramente troverà quello che cerca.

Come operatore del settore Floating il mio interesse è creare un sistema virtuoso di crescita e prosperità per i nostri clienti, che si concretizzi nella realizzazione di nuovi centri Floating e l’acquisto di ulteriori attrezzature mantenendo livelli di soddisfazione al top sia per gli utilizzatori finali che per i gestori. 

La domanda che dobbiamo porci quando ci avviciniamo all’idea di intraprendere un’attività in questo settore è soprattutto capire a cosa si è interessati: ad acquistare una vasca di Floating e “al fai da te” o ad acquistare l’attrezzatura di Floating più giusta per le proprie esigenze e sapere come avere un centro funzionante e il tutto esaurito tutti i giorni? 

C’è molta differenza fra le due cose. La differenza è il know how ovvero le competenze che si devono avere per valutare un investimento in questo settore, creare un centro, gestirlo. Un’attività basata sul Floating se la si vuol fare bene non è come quella di una SPA che praticamente tutti conoscono ed oramai è più che scontata: percorso umido, sauna, massaggio ecc. ecc. 

L’esperienza Floating è basata su isolamento ed intimità ed ha risvolti emozionali e fisici molto profondi che vanno saputi gestire per permettere ai clienti di beneficiarne al massimo. Non è l’esperienza che is può fare in un idro-massaggio, una sauna o una piscina, così come non è quella di un lettino da solarium.

La prima impressione è quella che conta! Potete spiegare al cliente tutto quello che volete, i benefici, come porsi durante l’esperienza ecc ecc, ma quando lui/lei vedranno l’attrezzatura per la prima volta dovranno esserne attratti non certo respinti, è quindi fondamentale un design adeguato. Le attrezzature Float & Co sono disegnate con proporzioni auree proprio perché grazie all’armonia conferita da esse il cliente viene impressionato positivamente e farne uso e da li l’esperienza che farà non potrà che esser positiva.

Purtroppo al mondo i fornitori in grado di poter vantare sia la gestione di centri Floating sia la produzione di vasche e attrezzature per il Floating si contano sulle dita di una mano e noi siamo uno di loro e in Europa siamo i soli a poter offrire entrambe le cose e gli unici autentici Made in italy.

Molte informazioni sono disponibili sul nostro sito web a differenza del prezzo che non ha molto senso apprendere se non si conoscono i costi operativi e soprattutto il modo per verificare se questi siano corretti o meno: esiste sempre qualcuno che può fare un prezzo più basso che però viene ampiamente superato dagli elevati costi operativi che senza adeguate competenze, inevitabilmente si conosceranno ad acquisto effettuato e purtroppo solo durante il funzionamento.

Più avanti in questa mail, se avrà la pazienza di leggerla troverà le informazioni che cerca.

Come potrà notare il nostro approccio è mirato a generare fatturato e soddisfazione per i nostri clienti piuttosto che vendere attrezzature scadenti a prezzi stracciati. Il nostro interesse è che gli equipaggiamenti che vendiamo generino un business duraturo e florido per i nostri clienti piuttosto che la mera vendita delle attrezzature, perché questa è la sola garanzia per sviluppare il mercato del Floating in modo coerente, sicuro e prospero continuando a vendere sempre più equipaggiamenti.

Sarebbe ovvio per me sostenere che le nostre attrezzature sono le migliori, tuttavia mi preme di più metterla a conoscenza del perché io possa sostenerlo. Vista la novità assoluta di questo settore è inutile mettere in luce le caratteristiche delle attrezzature senza prima mettere in grado di poterne apprezzare il valore chi non abbia mai gestito un centro Floating o non abbia mai utilizzato attrezzature simili in attività rivolte al pubblico.

Troppi centri floating sono stati aperti e chiusi nel giro di 12/18 mesi semplicemente perché sulla scia dell’entusiasmo, della novità e del prezzo basso in troppi sono stati raggirati da distributori senza scrupoli che dopo aver venduto le attrezzature hanno abbandonato il cliente a se stesso per tutto quel che riguarda l’assistenza, la progettazione e la realizzazione del centro e la gestione del business, in mezzo a costi di gestione inattesi e a grandissime perdite di tempo per adempienti (USL, SUAP) che non hanno saputo affrontare.

La realizzazione del centro o dell’infrastruttura che ospiterà gli equipaggiamenti è critica, non soltanto dal punto di vista della scelta del lay out che tipicamente si esplicita in percorso floating o zona floating, ma anche per quel che riguarda la scelta dei materiali e la loro posa in opera: utilizzare una soluzione salina al 29% di solfato di magnesio in acqua mette a dura prova i materiali e si deve aver già realizzato centri Floating o aver le competenze atte ad evitare problemi durante l’attività. Il posizionamento delle griglie di areazione, la coibentazione e l’isolamento acustico sono fondamentali. 

L’investimento nella progettazione e nell’infrastruttura (realizzazione architettonica, isolamento acustico, impianti condizionamento e ricambio aria, impianto elettrico, docce, materiali scelti) che ospiterà le attrezzature di Floating è rilevante e può arrivare a circa il 50% del valore delle attrezzature di floating. L’attrezzatura di floating da noi fornita è composta da 3 parti fondamentali: la vasca a forma di uovo chiamata anche POD, il sistema di controllo e programmazione delle sessioni con diagnostica remota e il sistema di trattamento e sterilizzazione della soluzione salina.

Come potrà facilmente verificare dal file del conto economico che può scaricare al link che troverà più avanti, i costi di gestione di una o più vasche sono estremamente bassi (meno di € 4 a trattamento) quando poi i trattamenti vengono venduti al cliente dai € 65 agli € 85 per 60 min, il profitto che se ne può ricavare è molto interessante; tuttavia per poter stimare il numero giusto di vasche da istallare in modo da soddisfare la domanda e poi mantenere il centro floating ad un livello di occupazione giornaliera buono serve una preparazione che non si improvvisa. Soprattutto non si improvvisa la progettazione, la costruzione e la gestione del centro. 

La domanda giusta da fare non è “quanto costa acquistare una attrezzatura di floating” (Costo dell'Investimento) ma piuttosto “quanto costa ogni trattamento e come fare a mantenere un livello di domanda adeguato per raggiungere il profitto atteso” (Costi Operativi). Infatti considerando l’ammortamento del bene o la rata del noleggio operativo/leasing/finanziamento il costo di acquisto diventa poco significativo. 

Potrei darle questi 3 numeri €14.000 / €660 / €3,8 il primo le da il costo dell’investimento medio necessario per allestire la stanza in cui andrà ad installare l’attrezzatura di Floating (Doccia+Isolamento Termico/Acustico, Porta Insonorizzata 30 dB, pedana, realizzazione vano tecnico, finitura a resina/microcemento, impianti condizionamento con ricambio aria, elettrico con subnodo di terra ecc), il secondo è l'importo mensile netto IVA del noleggio operativo o finanziamento da 60 rate oppure se decide di acquistare l’attrezzatura di floating è l’ammortamento mensile, il terzo è il costo operativo a sessione di Floating ovvero quanto le costa ogni sessione incluso energia elettrica, quotavate manutenzione, consumo sale.

Quando richiederà offerta ad altri fornitori molti di loro (quelli che offrono attrezzature ad un prezzo basso - “chissà perché son sempre loro…”) indicheranno che la soluzione salina va cambiata ogni 500-800 trattamenti ovvero uno o due volte l’anno. In media le vasche in commercio contengono circa 780÷900 litri di soluzione e ogni cambio costa dai € 1200 ai € 1500. Le nostre attrezzature sono dimensionate in modo da non necessitare di questa sostituzione perché l’impianto di sanificazione utilizza un metodo di sterilizzazione innovativo molto più potente di quelli che trova in commercio: la fotocatalisi. Molti fornitori giocano anche con i consumi fornendo parametri non chiari di consumo elettrico: c’è molta differenza fra kWh, kW/h e kW, attenzione!

Altro parametro da tenere presente quando si utilizza per il proprio business un’attrezzatura è la diagnostica remota (RM&D): è molto costoso far intervenire un tecnico, magari dall’estero, quando non si riesce a sbloccare una situazione che potrebbe essere sbloccata da remoto. Le nostre attrezzature sono tutte dotate di diagnostica remota 24h/24h 7gg/7gg.

ATTENZIONE: di per se l’acquisto dell’attrezzatura è solo l’atto finale di uno studio che fa capire al futuro imprenditore / gestore se effettivamente è il caso di investire in questo settore o se è meglio dedicarsi ad altro. L’attività di marketing preliminare è fondamentale per determinare la viabilità del business, nessuno la sosterrà in questa fase a meno che lei non sia già un esperto del settore.

Non voglio tediarla oltre con queste questioni che sono da tener presenti e da saper affrontare se si sta valutando seriamente un investimento in questo settore. Mi preme adesso informarla che proprio per aiutarla Float & Co SRL unico produttore Made in Italy di attrezzature per il Floating ovvero le vasche della serie Theta 1 e 2, ha deciso di mettere a disposizione dei potenziali clienti 1 corso di formazione professionale “Floating Master” in modo da trasferire tutte quelle nozioni e competenze maturate in anni di progettazione, costruzione e gestione di centri floating propri ed in franchising, nonché le basi scientifiche ed i campi di applicazione del Floating.

Queste competenze sono messe a disposizione da Float & Co nella propria Floating Academy, centro di formazione professionale presso Floating Flo, Firenze.

Le raccomando poi di leggere i post nel nostro Blog Tecnico che troverà sicuramente di suo interesse:  https://www.floatingflo.it/blog-tecnico-floating/

Se in seguito vorrà richiedere un’offerta delle nostre attrezzature che poi si concretizzerà in un acquisto ne saremo felicissimi perché saremo consapevoli di averla potuta aiutare anche a mettere insieme le competenze necessarie per valutare, progettare e gestire il suo centro floating e di trarne il massimo profitto e beneficio per i suoi clienti.

Con piacere le comunico che la la password per aprire il file del conto economico del Business Plan è: Theta, gli altri elementi per la costruzione del business plan verranno messi a disposizione durante il corso di formazione Floating Master.

Rimango a sua disposizione per qualsiasi chiarimento in merito. Di seguito il pulsante per scrivermi direttamente.

A presto e 

…keep floating!…keep floating!

Ing Paolo Petracchi, Fondatore